Kelibia

Kélibia è una città costiera della Tunisia sita nei pressi di Capo Bon e appartenente al governatorato di Nabeul. La città conta 43.000 abitanti ed è un importante porto peschereccio

 Il suo nome deriva dal porto fenicio di Clupea, occupato da Agatocle nel 310 a.C. e distrutto da Scipione nel 146 a.C. Monumento principale della città è la fortezza bizantina del VI secolo che sovrasta il porto. Nei pressi si trovano anche i resti di una villa romana che conserva pregevoli mosaici raffiguranti scene di caccia. Il comune di Kélibia è stato istituito nel 1957. Il centro moderno si estende nell'entroterra, al centro di una zona agricola con coltivazioni di legumi, vitigni e tabacco. Spesso da Kélibia è visibile l'isola di Pantelleria che dista solo 70 km dalla costa tunisina.